Il NurSind Salerno, in una accorata lettera indirizzata ai Direttori Generali   dell’Azienda Ospedaliera S. Giovanni Ruggi e dell’Asl di Salerno, esprime tutto il disagio che provano gli infermieri nell’essere, ormai in maniera perpetrata, dequalificati, demansionati e deprofessionalizzati.

Evidenziano le criticità che da tempo immemore caratterizzano le due Aziende: mancanza di personale di supporto che significa deprofessionalizzazione degli infermieri e, assenza della figura di Coordinatore, ex caposala, che ha come conseguenza la strana prassi di affidare il compito di caposala ad un “infermiere referente”, senza che di questo siano valutati titoli, curriculum vitae ed esperienze pregresse.

Il NurSind Salerno chiede quindi un incontro urgente con i Direttori Generali, al fine di porre fine ad incresciose e fuori legge prassi che si protraggono da fin troppo tempo

Di seguito in allegato la lettera:

 al_direttore_generale.pdf