Riceviamo e pubblichiamo una breve riflessione della collega Infermiera Nella Lepore, Segreterio Territoriale Nursind Venezia, che ha ripercorso, con grande enfasi, la travagliata vicenda delle elezioni straordinarie, per il rinnovo della RSU presso L’Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 10 “Veneto Orientale” (ULSS 10), vicenda che ha visto il Segretario Nazionale NurSind Andrea Bottega ed il Consigliere Stefano Giglio, impeganti in diverse occasioni, facendosi carico di chiedere all'ARAN la calendarizzazione delle elezioni straordinarie, per il rinnovo della RSU.

Nuova "Rappresentanza Sindacale Unitaria" che in questi giorni ha siglato un importantissimo accordo con l'Azienda Sanitaria e le OO.SS.

L'importante accordo integrativo aziendale sottoscritto, interessera circa 2000 dipendenti tra Infermieri, altre figure sanitarie ed amministrative. In particolare l'accordo assegna circa 550.000,00 Euro al fondo per le P.E.O. (progressioni economiche orizzontali), dell'anno corrente, che riguarderà all'incirca 800 dipendenti. Tre milioni di Euro, invece, saranno destinati al fondo per finanziare gli incentivi annuali per la "produttività collettiva".  

L’accordo di questi giorni aggiorna inoltre il sistema di valutazione e di valorizzazione del personale, ora sempre più integrato con gli obiettivi aziendali e regionali, diventando così uno strumento di supporto alla crescita degli operatori stessi. Il sistema aziendale premiante riconoscerà infatti l'impegno e le capacità professionali dei singoli dipendenti, senza scordare però che in sanità i risultati si raggiungono attraverso il lavoro d’equipe e la cooperazione tra professionisti.

Per questo motivo gli incentivi verranno assegnati secondo un mix equilibrato tra la valorizzazione della performance individuale e quella dei risultati di squadra. Il documento siglato, tra l'Azienda, la R.S.U. e le OO.SS. proseguirà il suo iter di approvazione attraverso le assemblee dei lavoratori e successivamente sarà presentata al collegio dei revisori, per le verifiche di legge. 

 

"RIFLESSIONI IN PILLOLE"

Oggi, prima dell’inizio dell’ultima di un ciclo di assemblee dei lavoratori della Ulss10, che ha visto la RSU dell’azienda illustrare l’Atto Integrativo appena siglato tra delegazione trattante OOSS e Azienda, un decano della scorsa RSU si presenta in aula e consegna l’articolo di un quotidiano locale, che allego, alla Rappresentanza della RSU.

Nel leggerlo non ho potuto esimermi dal ritornare con la mente ad un anno fa, esattamente il 17 ottobre quando chiesi al Segretario Nazionale NurSind Andrea Bottega di farsi carico di chiedere presso l’ARAN la calendarizzazione delle elezioni straordinarie per il rinnovo della RSU presso l’Ulss10.

Avevo visto Andrea protagonista di un percorso travagliato fatto anche di vertenze legali e pareri dati dall’ARAN chiarificatori che sottolineavano come, in assenza di RSU, era impensabile condurre in azienda alcun tipo di contrattazione decentrata. Ben vive sono nella mia mente tutte le fasi che si sono susseguite da quel momento.

La sua determinazione, convinzione e competenza della materia avevano acceso in me la speranza di rivedere una RSU in azienda e seguii passo dopo passo tutte le istruzioni che il Segretario Nazionale costantemente e generosamente mi impartiva.

Andrea, o meglio il Dott. Bottega, si rivolse quindi presso l’ARAN chiedendo le elezioni straordinarie per il rinnovo della RSU presso la Ulss10 non una, bensì due volte.

Elezioni particolarmente travagliate, che non starò qui a raccontare, ma va ricordato che Andrea Bottega e Stefano Giglio, con coraggio e pazienza che rasentavano la temerarietà, hanno dato i primissimi giorni del 2016 alla Ulss10 la RSU.

Questa “NUOVA RSU”  oggi ha visto il riconoscimento da parte del DG dell’azienda del merito di aver siglato unitamente a tutte le OO.SS un Atto Integrativo importante.

Si riconosce a questa giovane RSU il merito di aver colmato un vuoto durato un anno, di aver stravolto il corso degli eventi validando una serie di strumenti che, in sinergia, hanno prodotto i risultati che sono al cospetto di tutti.

Dal profondo del mio cuore, colmo di emozione e riconoscenza rivolgo i ringraziamenti ai due attori di questo meraviglioso scenario. Andrea, Stefano, ci avete regalato un sogno, impensabile un anno fa, diventato realtà oggi.

Grazie al NurSind, sindacato innovativo e innovatore, che tanto coraggio ha dato e continua a infondere agli infermieri della ulss 10 Veneto Orientale.

Articolo di stampa qui

Nella Lepore

Segretario Territoriale NurSind Venezia