Si è tenuto a Lanciano (Chieti), il I Congresso Nazionale AIFeC Abruzzo- Associazione Infermieri di Famiglia e di Comunità; 150 professionisti sanitari si sono riuniti per fare il punto su quella che è la sfida del futuro ovvero “le cure territoriali”, ed avviare insieme un progetto in merito.

In una società che ha avviato un processo di cambiamento irreversibile, con lo spostamento delle cure dall’ospedale in stato di acuzie al territorio in stato di cronicità, non si può non pensare ad un cambiamento di assistenza, con lo sviluppo e l’incremento della figura dell’Infermiere di famiglia e di comunità, le cui competenze avanzate non possono prescindere da adeguati percorsi formativi post-base, così come sottolineato, in sede di congresso, dal Vice Presidente AIFeC, Ginetto Menarello.

In tal senso appare importante il progetto europeo ENHANCE, il progetto europeo sviluppato nell’ambito di Erasmus+: “European Curriculum For Family and Community Nurse – Enhance”, al fine di definire il percorso formativo utile ad implementare le competenze per l’infermiere di famiglia e di comunità, che sia utile alla costruzione di un curriculum europeo, visto che non esiste un profilo di competenze standardizzato e riconosciuto che tenga conto delle raccomandazioni della Comunità europea e dell’OMS.

I primi tre progetti pilota nazionali sono partiti in Italia, Grecia e Finlandia per testare l'efficacia del curriculum Ue.

Le tre Università coinvolte nei tre progetti formativi pilota sono per l’Italia, l’Università di Genova (Prof Loredana Sasso DISSAL), per la Grecia il Technological Educational Institute of Thessaly (Prof. Evangelos Fradelos) e per la Finlandia, University of Eastern Finland (Prof. Hannelle Turunen).

A questi si è aggiunto anche il Piemonte, ritenuto sito di riferimento nel programma per l’innovazione per l’invecchiamento sano e attivo (EIPonAHA) nel 2013, dato che sia l’Università di Torino sia l’Università del Piemonte Orientale, hanno attivi Master di primo livello in infermieristica di famiglia e di comunità rispettivamente dal 2005 e dal 2013.

Ginetto Menarello ha presentato il progetto europeo CoNSENSo, rivolto ai cittadini over 65, realizzato In Piemonte e Liguria in contesti rurali dove i servizi tradizionali faticano ad arrivare; questo progetto ha portato l’IFeC nelle comunità locali costituite in gran parte da anziani per valutare il rischio di cadute, di mancata aderenza alle terapie, di malnutrizione, di inattività fisica e d’isolamento sociale.

Lo stesso progetto avviato con la collaborazione della Asl 2 Abruzzo con l’Unione Montana dei Comuni ha lo scopo della presa in carico dei pazienti anziani e fragili, nelle aree interne e disagiate, per garantire loro un’adeguata assistenza.

Un ruolo significativo e rilevante lo sta svolgendo il NurSind Chieti, impegnando in prima persona, gli stessi dirigenti sindacali, in sostegno al progetto.

Alleghiamo per maggiore completezza l’articolo redatto a lavori congressuali conclusi, per poter cogliere l’importanza del progetto a sostegno della cronicità.

 

/media/ARTICOLO%20AIFEC.pdf