La soddisfazione percepita dai pazienti in merito all’assistenza ospedaliera ricevuta è fortemente legata al numero di infermieri in servizio.

E’ arrivato a questa conclusione uno studio condotto in Inghilterra, su 66 mila pazienti, pubblicato sulla rivista scientifica BMJ Open.

"Il mantenimento di un numero adeguato di infermieri contribuisce a migliorare la soddisfazione del paziente".

 

Lo studio

Secondo questo studio, l'aumento del numero di infermieri aumentare la soddisfazione del paziente e la percezione della qualità delle cure

Il 57% dei pazienti ha valutato l'assistenza ricevuta eccellente quando ha ritenuto gli infermieri fossero in numero sufficiente.

Solo un intervistato su quattro ha affermato che questo senso di sicurezza era "a volte" dovuto alla presenza di un numero adeguato di infermieri e il 14% ha affermato che questo fattore non ha avuto alcun effetto sulla soddisfazione percepita.

 

Poco tempo per prendersi cura del paziente (missed care)

Dalla parte loro gli infermieri hanno dichiarato di non aver sempre avuto il tempo di fornire le cure necessarie.

Circa il 7% lo ha avvertito nella gestione del dolore, ma più della metà (il 52%) ritiene di non avere abbastanza tempo per parlare con pazienti e familiari sulla gestione del congiunto dopi la dimissione.

Circa due terzi (il 65%) hanno ritenuto di non avere abbastanza tempo per confortare o parlare con i pazienti.

 

Da:

Patient satisfaction with hospital care and nurses in England: an observational study