Si è tenuto, il 22 marzo scorso, a Monza, l’evento formativo “La questione infermieristica: immagine sociale e mondo del lavoro”, tenuto da Donato Cosi e Vincenzo Raucci.

L’occasione è stata propizia per permettere ad un’ottantina, tra infermiere e ostetriche, di riflettere sull’ormai annosa “questione infermieristica”, ovvero quel male antico che vede 400.000 professionisti ancora fermi al palo di una sanità che, pur sofferente, è incapace di riformarsi nell’interesse del cittadino.

I docenti hanno “rinfrescato” la memoria di colleghe e colleghi su diritti e doveri, norme contrattuali, ruoli e funzioni, criticità e potenzialità della professione, cose spesso dimenticate dai più, presi come siamo da affanni e stress quotidiani.

Grande e interattiva è stata la partecipazione dei discenti, anche coinvolti in un lavoro a piccoli gruppi, all’interno dei quali si sono ipotizzati possibili strategie di promozione dell’immagine sociale.

Sono emerse numerosissime suggestioni, che offriranno alla Segreteria NurSind di Monza e Brianza tante nuove occasioni di incontro con la popolazione. 

L’esperienza fatta, dimostra che gli infermieri, quando vengono messi in condizioni di poter esprimere la loro creatività, sanno essere molto produttivi.

Non ci stancheremo mai di dirlo: l’unica, vera speranza per una nuova e più moderna ed efficace sanità italiana è l'infermiere.

A buoni intenditori...