Il NurSind difende l'operato della Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU) dell'ASP di Caltanissetta.

"Scorretto averli offesi, no a limitazioni delle funzioni sindacali. Prendiamo le distanze da quanto dichiarato dai sindacati Cgil, Cisl, Uil ed Fsi".

Le sigle, attraverso una nota, avevano di fatto delegittimato l’operato della Rsu, la rappresentanza sindacale aziendale dell’Asp di Caltanissetta, sconfessando anche i loro stessi delegati, per il semplice fatto che il management dell’ASP aveva convocato la seduta di delegazione trattante esclusivamente sulle questioni che erano state sollevate nel documento della Rsu. 

“Un comportamento scorretto – spiega la segreteria guidata da Giuseppe Provinzano - che offende i rappresentanti regolarmente eletti dai lavoratori limitandone le libertà e le funzioni sindacali all’interno della delegazione trattante”. 

Il NurSind prende le distanze da quanto dichiarato dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil e Fsi, che hanno delegittimato ignorando totalmente la rappresentanza sindacale unitaria. 

"Sosteniamo con forza - conclude Provinzano - l’eccellente operato dei delegati aziendali Rsu, rappresentanti ed espressione dei lavoratori dell’Asp di Caltanissetta.

Comunicato stampa unitario