Si chiama clickbaiting, da "esca da click", in italiano si traduce in acchiappaclick, un termine per indicare un contenuto web la cui principale funzione è di attirare il maggior numero possibile d'internauti, per generare rendite pubblicitarie online.

E’ questo il modus operandi di talune “pseudo” testate infermieristiche che guadagnano in termini pubblicitari sulle spalle e a discapito degli infermieri che abboccano al titolone e, nel caso che segue, sfruttando quel famelico bisogno di partecipare ad un concorso degli infermieri che ancora sono disoccupati.

In termini crudi, come fare soldi sfruttando la disperazione altrui.

 

Scorrendo la home di Facebook, mi sono imbattuta in un mega titolone “Concorso Infermieri Reggio Calabria: al via le domande”.

Ed io che di solito monitoro tutti i concorsi mi sono chiesta “Mi sarà sfuggito?”.

No, non mi è sfuggito niente, sono le solite notizie acchiappaclick, perché non c’è nessun concorso a Reggio Calabria, ma una stabilizzazione interna:

RANDE OSPEDALE METROPOLITANO «BIANCHI - MELACRINO - MORELLI» REGGIO CALABRIA

CONCORSO (scad. 9 maggio 2019)  

Procedura di stabilizzazione per la copertura di undici posti di collaboratore professionale sanitario infermiere, categoria D e di un posto di collaboratore professionale sanitario neurofisiopatologo, categoria D, ex articolo 20, comma 2, del decreto legislativo n. 75/2017. (GU n.28 del 09-04-2019).

 https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2019-04-09&atto.codiceRedazionale=19E03797

E non è la prima volta che accade, lo avevo già notato con un altro grande titolone: “Concorso Infermieri nelle Scuole: ecco il bando!”.

Un concorso aperto a tutti come il titolo acchiappa click sembra suggerire?

Assolutamente no. Abbiamo cercato il bando, inviato e-mail ai responsabili del medesimo e abbiamo scoperto che chi si vorrà inserire per la prima volta dovrà aspettare il 2021, mentre per la partecipazione a questo bando deve essere in possesso di almeno 24 mesi di servizio nel profilo richiesto o in quello superiore.

 

Il giornalismo, quello serio, si fa con la ricerca delle fonti, con obiettività e responsabilità. Solo così si acquisisce credibilità con il lettore.

L’acchiappaclick, i finti sondaggi, potranno portare sicuramente un riscontro economico, ma niente altro.

Dal canto nostro, in qualità di portavoce del NurSind, percorreremo la strada dalla chiarezza e dell’onestà intellettuale che contraddistingue la nostra organizzazione sindacale.