Nella sala di attesa del pronto Soccorso dell’Ospedale S. Croce di Moncalieri (TO), un uomo è stato ritrovato morto da un familiare di un paziente. La notizia si è diffusa solo la mattina del 4 maggio, anche se il decesso risale molto probabilmente alla notte tra l’1 e il 2 maggio. Nessuno ha osservato quell’uomo seduto nella sala d’aspetto “sembrava dormisse”. La procura indaga, chi è “l’ ignoto1”? Per quale causa è morto? Come mai nessuno dei sanitari si è accorto di nulla? la persona è senza documenti, nessuno ne ha denunciato la scomparsa. In tasca un foglio di dimissione dello stesso Pronto Soccorso datato il 30 aprile scorso. Quel giorno Beppe, probabilmente il suo nome, vi è arrivato con un’ambulanza, raccolto nei pressi di un supermercato alla periferia di Torino, grazie alla segnalazione di alcuni cittadini che avevano notato le sue precarie condizioni di salute, mentre era accasciato tra i cartoni.

I sanitari della struttura hanno dichiarato di non aver riscontrato nessuna patologia, il paziente dopo aver consumato la colazione ha rifiutato di sottoporsi ad altri esami e firmato per lasciare la struttura ospedaliera. L’ipotesi è che il primo maggio a causa del brutto tempo con pioggia incessante, Beppe “probabilmente senza fissa dimora” , abbia deciso di ripararsi nella sala di attesa del Pronto Soccorso e li seduto è morto in solitudine.