Stop alle truffe in danno dei lavoratori privati. Arriva la trasparenza. L’INPS dal 02 agosto ha reso disponibile (documenti allegati), un nuovo servizio online per tutti i lavoratori del settore privato (tranne quello agricolo). Il servizio denominato “CIP” (Consultazione Info Previdenziali), consentirà differenti consultazioni:

1) la denominazione del datore di lavoro;
2) la categoria di inquadramento contrattuale del lavoratore (dirigente, quadro, impiegato, operaio, etc.) e la tipologia del rapporto di lavoro (tempo indeterminato, tempo determinato, tempo pieno, tempo parziale, etc.);
3) la retribuzione imponibile a fini previdenziali, con evidenza dell’eventuale imponibile eccedente il massimale;
4) la presenza e l’ammontare di conguagli effettuati per assegni al nucleo familiare, distinti in arretrati e correnti;
5) la presenza di conguagli effettuati per permessi e congedi a tutela della maternità e della paternità che danno titolo ad accredito figurativo;
6) la presenza di conguagli effettuati per periodi di malattia che danno titolo ad accredito figurativo.

Ovvero: giornate lavorate, assenze, tutti i conguagli effettuati dal datore di lavoro, accantonamento al Fondo di Tesoreria, contratto applicato, etc..        Per utilizzare il servizio, è necessario ottenere il PIN, si può richiedere anche online su sito INPS.it al link:

Richiedi PIN INPS online

Quindi anche con l’App INPS MOBILE (Scaricare App INPS Mobile), sarà possibile, segnalare le difformità riscontrate tra le informazioni consultabili tramite il servizio “CIP” e la situazione conosciuta dai lavoratori. Basterà descrivere sinteticamente le differenze rilevate e inviare la relativa comunicazione alla Struttura competente dell’Istituto attraverso la procedura online.

CIP Consultazioni Info Previdenziali

Dipendenti privati: nuovo servizio di consultazione info previdenziali

Rilascio del servizio “CIP” (Consultazione Info Previdenziali), disponibile per i lavoratori dipendenti del settore privato non agricolo sul sito web dell’Istituto e sull’APP “INPS mobile”