Salvatore Vaccaro: ancora una vittoria per NurSind relativa alla mobilità del San Marco dimostra l’importanza e la competenza del sindacato di categoria. Inoltre, al contrario di quanto affermato da molte sigle sindacali che si professano “firmatari”(di un contratto indegno aggiungo) noi costruiamo diritti attravero l’azione sindacale. Dovrebbero essi spiegare ai loro iscritti che tipo di sindacato portano avanti visto che in questa battaglia non hanno proferito parola.

NurSind … Costruisce diritti.

Cari colleghi,

alla vigilia del ferragosto per la collega F. M. arriva il regalo più bello..riammissione alla mobilità per infermieri per ospedale S. Marco di Catania dalla quale era stata esclusa ingiustamente per certificato di “idoneità scaduta” con delibera n° 457  del 12/03/2019 dell’A.O.U. Policlinico Vittorio Emanuele.

Oggi vigilia di ferragosto il Tribunale di Ragusa con l’ordinanza RG N° 1476/2019  comunicava “accoglimento totale” del ricorso dichiarando infondato il motivo di esclusione con condanna delle spese dell’Azienda resistente.

Questa ennesima sentenza è l’ulteriore riprova che era infondato il motivo di esclusione dala bando per certificato di idoneità scaduta, Possimo anche dire che tutto sommato l’azienda policlinico può dirsi fortunata. Se i 100 infermieri esclusi con la stessa motivazione “dei vittoriosi” avessero fatto tutti ricorso, con buona probabilità oggi ci sarebbero altrettante sentenze positive per i lavoratori con esborsi di diverse centinaia di migliaia di euro per l’azienda. E dire che avevamo avvisato l’azienda sull’illegittimità del provvedimento.

Indirettamente peraltro, le aziende ospedaliere hanno riconosciuto il loro errore, inserendo nei nuovi bandi di mobilità(in attesa di essere pubblicati sulla GURI) tale testuale requisito: “certificato del medico competente relativo all’ultimo controllo effettuato in ordine all’idoneità dello svolgimento delle mansioni proprie del profilo” quindi, come per magia non si parla più di scadenza.

Noi che invece non crediamo ai maghi però sappiamo benissimo che la nostra battaglia come quasi sempre portata avanti in solitudine ha dato i suoi frutti e tante persone potranno rientrare grazie all’azione sindacale di NurSind.

Inoltre ancora una volta il plauso va ai nostri validi e competenti legali Avv. A. Grasso e Avv. N. Piccione che sono riusciti aportare a casa questa ennesima vittoria.