Iscriviti alla newsletter

Dimesso dal P. soccorso, con una spranga devasta le auto di infermieri e medici

Maria Luisa Astadi
Maria Luisa Asta
Pubblicato il: 28/10/2020 vai ai commenti

AttualitàCronache sanitarie

 

E’ l’ultimo mood in tema di violenza a scapito degli operatori sanitari; dopo Rimini, ed il ritrovamento da parte dei dipendenti dell’ospedale degli Infermi, di una settantina di automobili danneggiate, adesso è la volta dell'ospedale di Zingonia, in provincia di Bergamo, dove un 58enne, senza fissa dimora, dopo essere stato dimesso dal pronto soccorso, avrebbe danneggiato le auto di sette tra medici ed infermieri.

E’ accaduto nella notte tra lunedì 26 e martedì 27 ottobre, un cinquantottenne di origine lettone, senza fissa dimora, si era recato al Pronto soccorso dell’ospedale di Zingonia ma, non necessitando di cure, sia stato allontanato.

Questo rifiuto avrebbe fatto scattare la sua ira, tanto da condurlo a distruggere con una spranga parabrezza e finestrini di sette operatori sanitari, medici ed infermieri.

Il 58enne, pregiudicato e nullatenente, è stato poi rintracciato dai militari grazie alle testimonianze di alcune persone che l'avevano visto aggirarsi nel parcheggio e denunciato per danneggiamento plurimo aggravato.

 

 fonte: Fanpage

ph credit: Fanpage