Un nuovo sistema  unico di valutazione delle performance del personale sanitario che permetta una più efficiente gestione e valorizzazione delle risorse umane. E’ quanto presentato nei giorni scorsi dalla regione Basilicata.

Le linee guida , contenute in un documento  di 30 pagine con il quale si approfondiscono tutti gli elementi che caratterizzano i sistemi di valutazione della performance individuale del personale sanitario, sono il frutto di un lavoro che per sei mesi ha visto impegnate le quattro aziende sanitarie lucane (Asm, Asp, San Carlo  e Irccs – Crob di Rionero), con il supporto di SDA Bocconi School of Management.

Le linee guida per la valutazione della performance degli operatori della sanità regionale, rientrano  in un più vasto progetto di riordino dell’intero sistema sanitario lucano che, negli ultimi anni, sta provando a rispettare le dotazioni territoriali e a recuperare una sinergia tra aziende in un'ottica di rete. L’obiettivo è quello di creare  un sistema sanitario virtuoso per dare ai cittadini risposte di qualità,

“La valutazione del personale nelle aziende sanitarie nasce da un lato dall’idea che la valutazione della performance non rappresenti solo un adempimento normativo, ma sia una leva strategica di valorizzazione delle risorse umane; dall’altro, dalla necessità di allineare le pratiche manageriali in uso, in modo da creare un patrimonio condiviso di strumenti di gestione” - ha ribadito Federico Lega, coordinatore del progetto- “ Il progetto ha coinvolto un ampio gruppo di lavoro composto dal management delle quattro aziende regionali, da dipendenti della Regione responsabili della gestione delle risorse umane e da rappresentanti delle professioni sanitarie”.

Adesso toccherà alle quattro aziende lucane  aziende sviluppare i  rispettivi regolamenti aziendali, le tecnologie, i ruoli e gli strumenti organizzativi che consentiranno di rendere operative le linee guida.

 

Fonte: Qs

Ph credit: Trmtv.it