Il NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche si conferma prima forza sindacale per numero di infermieri iscritti e voti professionali ottenuti. Sale a 11 quest’anno il numero di delegati RSU eletti in relazione alle avvenute elezioni del 17- 18- 19 Aprile 2018 per il rinnovo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie del personale di comparto.

Il Nursind guadagna 629 voti; seguono: Fials con 540 voti (9 seggi), CGIL pubblica funzione con 492 voti (9 seggi), CISL FP con 336 voti (6 seggi), UIL FPL con 198 voti (4 seggi), FSI USAE con 152 voti (3 seggi), FSI con 14 voti (0 seggi).

Cresce la rappresentatività anche nelle province di Enna, Ragusa e Siracusa.
Negli anni scorsi il numero dei delegati eletti dai lavoratori nella lista NurSind era inferiore rispetto al risultato odierno: 6 nel 2012 e 9 nel 2015.

Il rappresentate più votato risulta essere Francesco Di Masi che con 204 voti risulta essere il più votato di tutta l’Asp di Catania e nel distretto calatino.
Gli altri eletti sono: Pasquale Pennacchio, Salvatore Tirendi, Antonino Messina, Agatino Neri, Antonio Sangiorgi, Alessandro Scalisi, Lorenzo Giunta, Paola Sgroi, Maria Grazia Cappello e Antonia Lo Presti

«Siamo stati spesso oggetto di critiche da parte dei nostri colleghi sindacalisti finalizzate a denigrare l’incontrovertibile attività Sindacale del NurSind ma noi siamo ugualmente cresciuti afferma l’eletto Francesco Di Masil’impegno precedentemente profuso verrà non solo riconfermato, ma sarà certamente potenziato».
«Il mio ringraziamento e quello di tutto il NurSind Catania va ai colleghi per aver contribuito al grande risultato ottenutoafferma Vincenzo Neri il dirigente e segretario aziendale del sindacato – Un risultato sempre più incoraggiante che ci vede con un numero di consensi ancora più ampio rispetto al risultato ottenuto nella precedente tornata del 2015. Grazie ancora a chi, per l’ottenimento di ciò, si è prodigato in prima persona e a coloro che si sono candidati, compresi i componenti di commissioni e seggi elettorali
«Questo riconoscimento, ci impegna a continuare sul cammino intrapreso al fine di garantire la salvaguardia delle professionalità impegnate nel Sistema Sanitario Regionale e Nazionale – afferma il segretario territoriale Salvatore Vaccaro indubbiamente ci attendono ancora grandi sfide, ma insieme potremo raggiungere ulteriori traguardi per la difesa, la valorizzazione e la tutela dei lavoratori.