E’ atteso per il 21 settembre il processo che vede imputati due dipendenti pubblici ed un infermiera, accusati di essersi impropriamente assentati dal posto di lavoro, per svolgere volontariato nelle associazione del 118.

La vicenda è venuta alla luce durante una delle indagini sul mondo del volontariato, portate avanti dai militari della Guardia di Finanza.

Da quanto emerso, l’infermiera avrebbe presentato dei certificati di assenza da lavoro per assistere il figlio malato, per poi prestare servizio in due associazioni.

Stesso iter per i due impiegati pubblici, che avrebbero presentato certificati di malattia e di assistenza a familiare disabile o ancora permessi di vario genere, per poi recarsi in due associazioni.

 

 

da Corriere salentino

ph credit. dal web