Rispondono i Delegati RSU NurSind dell'AOU Riuniti di Ancona, ai numerosi volantini pieni di falsità, distribuiti in questi giorni da alcune sigle sindacali minoritarie.                                  

 

Carissimi colleghi,

è nostra premura informarvi che alcune sigle sindacali di poco conto nella nostra Azienda per l'esigua rappresentanza in RSU , appena 6 componenti su 36, continuano senza alcun ritegno a diffondere notizie false circa l'accordo firmato in data 5 ottobre 2018 tra la Direzione Aziendale degli Ospedali Riuniti, le organizzazioni sindacali e RSU.

Di seguito le falsità che desideriamo cancellare con le nostre risposte.

1^ FALSITÀ “ Nursind e Cisl firmando hanno rinunciato a qualsiasi battaglia legale per tutto il pregresso

Risposta: Intanto precisiamo che hanno firmato l’accordo tutti i rappresentanti RSU eletti nelle liste (Nursind, Nursing up, Cisl , Uil) e a conferma della non rinuncia al pregresso, contrariamente a quanto affermato da Uil e Cgil si cita uno stralcio dell’accordo:La RSU procede alla firma del documento specificando la propria contrarietà all’applicazione della Determina 491 del 14.06.2017 e pertanto chiede che i soldi recuperati dalla rideterminazione dei fondi vengano distribuiti nei fondi di competenza e negli accordi degli anni di riferimento”

Pertanto nessuno sconto all’Azienda ma nel frattempo portiamo a casa un incremento stipendiale fisso che si concretizza con il prosieguo delle fasce 2016 che nessuno potrà mai più toccare al ribasso.

2^ FALSITÀ “Cgil e Uil non hanno firmato”

Risposta: Questo veramente sfiora l’assurdo ed è sicura l’incoerenza dei rappresentanti Uil. Loro stessi nel comunicato ” non è tutto oro quello che luccica ” AFFERMANO " a prima vista la Uil potrebbe sembrare incoerente se non fosse che tale percorso è stato deciso in accordo tra gli eletti RSU della Uil Fpl e l'organizzazione Uil Fpl stessa" quindi ammettono di aver firmato quel documento in accordo tra loro, con quale fine ? A nostro avviso questo modo di fare si chiama INCOERENZA e ancor peggio STRUMENTALIZZAZIONE. Che fine hanno fatto quelle firme proposte dalla Uil durante la campagna elettorale RSU di quest'anno tramite un volantino dal titolo "HAI PROBLEMI A TROVARE PARCHEGGIO ALLE ORE 14,00" che promuoveva una raccolta firme per risolvere le problematiche connesse ai parcheggi di Torrette e del Salesi, o ancor peggio che fine hanno fatto le firme proposte con il volantino " AIUTIAMO LE MAMME" dove la Uil si prendeva carico di aiutare le mamme lavoratrici proponendo una agevolazione nella mobilità interna, PROBABILMENTE LA STESSA FINE CHE FARANNO LE FIRME RACCOLTE DALLA UIL IN QUESTI GIORNI.

3^ FALSITÀ “ esisteva già una determina che obbligava l’Azienda a dare le fasce”

Risposta: Sfugge che le determine sui fondi vanno poi avvallate dal MEF (ministero economia e finanza), e l'avvallo da parte del collegio sindacale e del MEF non era affatto scontato, se tutto si è concluso in modo positivo dando una fascia ad altre 400 persone è solo grazie alla tenacia e al lavoro di squadra che ha visto esclusi in un patto scellerato la Uil e la Cgil.

4^ FALSITÀ “ ci accontentiamo delle fasce e chi non la prende?”

Risposta: Anche qui siamo all’assurdo, il fondo premialità e fasce proprio nel CCNL da loro firmato afferma che non può essere erogato a tutti…..addirittura una circolare del ministero raccomanda di non superare il 50% dei dipendenti. Con il nostro impegno tra il 2016 e il 2017 siamo riusciti a dare una fascia superiore a circa il 70% dei dipendenti del comparto, e nei prossimi anni metteremo nelle condizioni l’Azienda affinchè recuperi fondi per dare una fascia a coloro che ne sono rimasti fuori.

 

Un dato è certo, con il proseguimento della graduatoria 2016 circa 400 dipendenti otterranno un avanzamento di fascia.

 

SPIACE CONSTATARE CHE LA UIL E LA CGIL DEFINISCONO QUESTO ACCORDO UN SUPINO ASSOGGETTAMENTO AD UNA POLITICA AZIENDALE . ALLORA VIENE SPONTANEA LA DOMANDA: COME DEFINISCONO LA FIRMA DEL CONTRATTO 2016/18 CHE HA VISTO FORTEMENTE UMILIATI E PENALIZZATI ECONOMICAMENTE E CONTRATTUALMENTE GLI INFERMIERI?

A NOSTRO AVVISO QUESTO HA VOLUTO DIRE NEI FATTI SVENDERE UNA PROFESSIONE RIPORTANDOLA INDIETRO DI ALMENO 30 ANNI.

Ci viene poi contestato sempre nel volantino "NON E'TUTTO ORO.............." che il nursind non ha firmato l'accordo come Organizzazione Sindacale perché non titolato in quanto non firmatario del CCNL 21.05.2018. In risposta a ciò, ci teniamo ad informare questi signori che siamo ORGOGLIOSI di non aver sottoscritto un contratto fortemente punitivo e in perdita per tutto il personale Infermieristico coerentemente con quanto detto sin dall'inizio

INCOERENTE e SCORRETTA E' STATA ANCORA UNA VOLTA LA UIL E LA CGIL CHE PUR SAPENDO DI UN’ASSEMBLEA RSU/DIPENDENTI PER IL 5 NOVEMBRE INDICONO UN'ASSEMBLEA PER CONTO LORO VENERDI 26 OTTOBRE DOVE VIENE PROPOSTA UNA RACCOLTA FIRME PER METTERE IN MORA L'AZIENDA. ALLUCINANTE ALLUCINANTE!!!!!!!!!!   VOGLIONO METTERE IN MORA L'AZIENDA CON UNA RACCOLTA FIRME.

In conlusione ci preme informare tutti i lavoratori che qualora l'azienda mettesse in atto iniziative destinate al recupero dello splafonato decurtando i fondi dei prossimi anni, il Nursind in accordo con i dipendenti metterà in atto ogni opportuna azione per contrastare ogni iniziativa Aziendale in tal senso, tutto ciò al fine di tutelare lo status economico dei lavoratori.

IL NURSIND NON LOTTA PER IL POSSIBILE MA PER IL GIUSTO

 

         I DELEGATI RSU NURSIND Az. Osp. Univ. “Ospedali Riuniti di Ancona

 

Ph credit
www.diegogiusti.it