Lo hanno ricordato così il crollo del Ponte di Genova: infermieri, medici ed impiegati dell’Istituto Giannina Gaslini che, insieme ai vertici e ad alcune famiglie di utenti, hanno osservato un minuto di silenzio.

Nella memoria di ognuno di noi, è scolpito, quanto accaduto quel 14 agosto.

Un crollo improvviso, scene apocalittiche, macchine che andavano giù tra le macerie e la polvere: 43 vittime, tra cui una giovane infermiera e, 258 famiglie sfollate.

Penso che negli occhi increduli di tutti noi, sia rimasto il fotogramma di quel camion, a pochi metri dal precipizio, quasi a ricordarci che la vita è tuttalì, nel presente, in una coincidenza fortuita per lui, decisamente avversa per chi ha perso la vita, a causa di negligenza e superficialità.

Ci auguriamo che per le famiglie delle vittime che la giustizia faccia il suo corso in tempi rapidi.

 

Fonte, video e foto da AlbengaCorsara