Prende il posto di Cristina Focaccia. “È un momento molto delicato questo per la Sanità. Vigileremo principalmente sulle Dotazioni organiche e sui carichi di lavoro” è l'impegno del neo coordinatore regionale dell'Emilia Romagna. Ad affiancarlo il vicesegretario Giavanna Pasculli.

Renato Congedo è il nuovo coordinatore regionale del NurSind. Già componente della segretaria territoriale di Ravenna, prende il posto di Cristina Focaccia, a cui esprime i suoi ringraziamenti per il lavoro svolto.

Congedo è stato eletto dal Consiglio regionale che si è riunito nei giorni scorsi a Modena. Suo vice sarà Giovanna Pasculli, componente della segreteria di Rimini. 

Durante il congresso, non sono mancati gli attestati di stima per il coordinatore uscente Cristina Focaccia, dal lavoro del quale parte il nuovo Coordinamento regionale,con obiettivi ambiziosi, dovendo dare voce ai tanti infermieri, che non riconoscono la tutela dei propri diritti nel nuovo CCNL, che evidenziano di essere costretti sempre di più a carichi di lavoro aggiuntivi e turnazioni pesanti,sacrificando la vita personale e familiare, senza alcun coinvolgimento nei processi decisionali aziendali. 

Il coordinamento regionale dell’Emilia Romagna del Nursind, forte del sostegno della segreteria nazionale e della crescita degli aderenti e della posizione assunta con il rifiuto della sottoscrizione del CCNL, si appresta dunque a intraprendere tutte le iniziative utili per ridare dignità alla professione infermieristica, auspicando un confronto serio e costruttivo con vertici della sanità regionale, visto l’interesse comune per il raggiungimento di obiettivi sul personale, ma anche su carenza di dotazione organica, carichi di lavoro e turnazioni eccessivi che tolgono al paziente la professionalità che l’infermiere dovrebbe garantire.

Sul territorio regionale NurSind si presenta con la proprio assetto organizzativo rappresentato dal Coordinatore regionale Congedo Renato,dal Segretario amministrativo regionale Pasculli Giovanna e dai seguenti segretari provinciali: Antonella Rotigliano (Bologna), Mangolini Morena (Ferrara), Perini Massimo (Forlì-Cesena), Checchi Eleonora (Modena), Zaccarelli Gianluca (Parma), Tommasi Renata (Piacenza), Fusaroli Luca (Ravenna), Checchi Eleonora (Reggio Emilia), Raffaele Pennella (Rimini).