Il sit-in ha visto la partecipazione dei lavoratori provenienti da diverse strutture sanitarie pubbliche e private della Provincia di Roma.

Scopo della manifestazione, quello di sensibilizzare l'opinione pubblica ma sopratutto quello di rivendicare la tutela del personale che si trova ad operare in prima linea, sempre più oggetto di episodi di aggressione.