E’ stato presentato oggi a Roma il ddl a prima firma PierPaolo Sileri (M5S) che estende la libera professione intramuraria agli infermieri.

Il disegno di legge che va a modificare la legge 120 del 2007 “Disposizioni in materia di attività libero-professionale intramuraria e altre norme in materia sanitaria", estende la possibilità di svolgere libera professione intramuraria alle professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione.

Il testo:

"Art 1-bis - (Attività libero-professionale ed intramuraria delle professioni sanitarie di cui alla legge 1 febbraio 2006, n. 43) –

1. Gli operatori delle professioni sanitarie di cui all’ articolo 1 della legge 1 febbraio 2006, n. 43, che prestano la propria attività in regime di lavoro dipendente a tempo pieno o parziale presso strutture sanitarie pubbliche hanno diritto di esercitare attività libero-professionale, anche intramuraria, in forma singola o associata secondo le disposizioni previste all'articolo 1 della presente legge.

2. Il professionista interessato comunica alla struttura sanitaria di cui è dipendente l'intenzione di avvalersi del diritto di cui al comma 1 al di fuori dell'orario di servizio.

3. Il volume delle prestazioni dell'attività libero-professionale di cui al comma 1 del presente articolo non deve in ogni caso recare oggettivo pregiudizio all'attività istituzionale."

 

Art 2.

(Clausola di invarianza finanziaria)

 1. Dall'attuazione della presente legge non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

 

 da Quotidiano Sanità