Iscriviti alla newsletter

Ricorso vaccini obbligatori operatori sanitari. Tar Lazio rimanda la decisione

La Redazionedi
La Redazione
Pubblicato il: 29/09/2020 vai ai commenti

CoronavirusLazioNurSind dal territorio

 

Si è tenuta quest'oggi, presso il TAR del Lazio, l'udienza di discussione del ricorso, promosso da NurSind Roma, volto ad ottenere l'annullamento dell’ordinanza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che ha reso obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale per tutto il personale sanitario.

La vicenda

Ad essere stata oggetto di contestazione, l’ordinanza firmata dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti su proposta dell’Assessore alla Sanità, Alessio D’Amato -“Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID -19” - che rende obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale e anti pneumococcica per tutti i cittadini over 65 anni e tutto il personale sanitario. L’obbligo, a decorrere dal 15 settembre 2020 in concomitanza con l’inizio della campagna di vaccinazione regionale, prevede che la mancata vaccinazione per il personale sanitario comporti l’inidoneità temporanea allo svolgimento della mansione lavorativa. Il Tar, considerato che i ricorrenti contestavan sotto il profilo scientifico, le ragioni poste alla base del provvedimento impugnato, lo stesso chiedeva  al Comitato Scientifico una relazione che attestasse le evidenze scientifiche del provvedimento che rende obbligatoria nel Lazio, la vaccinazione antinfluenzale per gli over 65 ed il personale sanitario.

In aula, oggi NurSind – Roma è intervenuta in giudizio con il patrocinio dell'avv. Valerio Vitale, e preso parte all'udienza ha ribadito e fatto valere i molteplici profili di illegittimità dell'ordinanza stessa, in rappresentanza e nell'interesse dei propri associati. A seguito della discussione, il Presidente della Sezione III Quater del TAR Lazio ha trattenuto la causa in decisione, ritenendo completa l'istruttoria giudiziale, considerata anche la produzione da parte del Comitato Tecnico Scientifico dei chiarimenti richiesti dal TAR con l'ordinanza cautelare di agosto. “A questo punto, non resta che attendere la decisione”, ha commentato Stefano Barone, segretario territoriale NurSind Roma e membro del Direttivo Nazionale.

 

Sanzioni agli infermieri che rifiutano la vaccinazione antinfluenzale. NurSind Roma ricorre al Tar

© RIPRODUZIONE RISERVATA