•   Maggiori investimenti per migliorare la formazione e lo sviluppo professionale;
    • maggiore e migliore diffusione di pratiche efficaci e innovative nell’assistenza infermieristica;
    • maggiore influenza degli infermieri sulla politica sanitaria globale e nazionale;
    • più infermieri in posizioni di comando e maggiori opportunità di sviluppo a tutti i livelli;
    • sviluppo della ricerca infermieristica per fornire maggiori prove di efficacia ai responsabili politici e decisionali.
    È questa la sintesi della campagna internazionale Nursing now che vede l' infermiere passare dal letto del paziente alle attività di promozione e prevenzione, alle attività di infermieristica di famiglia, alla gestione, al management, alla policy e alla Ricerca.

Oggi 6 maggio è in corso il secondo incontro presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Milano.

 

Gli infermieri devono e vogliono essere sempre più coinvolti in tutti i processi che riguardano la salute individuale o di comunità per risolvere le nuove sfide della salute pubblica.

Nursing Now è una campagna globale promossa da un gruppo interpartitico inglese guidato da Lord Crisp, co-presidente del gruppo parlamentare britannico All-Party on Global Health, e dalla professoressa Sheila Tlou, co-presidente della Global HIV Prevention Coalition e vede la partecipazione del direttore del Dipartimento Health Workforce del WHO, Dr. Jim Campbell, a favore del miglioramento dell’immagine e della valorizzazione:
I cinque punti:
1.Maggiori investimenti per migliorare l'istruzione, lo sviluppo professionale, gli standard, la regolamentazione e le condizioni di lavoro degli infermieri
• Predisporre piani per lo sviluppo delle scienze infermieristiche e ostetriche e delle professioni di infermiere e ostetrica.
• Aumentare gli investimenti in tutti gli ambiti dell'assistenza infermieristica e ostetrica.
• Incrementare il numero degli infermieri impegnati nella formazione e degli infermieri occupati, con evidenti progressi nell'eliminazione della carenza globale dei 9 milioni di infermieri e ostetriche prevista entro il 2030.

2. Maggiore e migliore diffusione di pratiche efficaci e innovative nell'infermieristica
Che le organizzazioni nazionali e internazionali infermieristiche, collettivamente e in modo coordinato, operino per avere un portale di pratiche efficaci e di innovazioni utilizzate dagli infermieri e dai responsabili della regolamentazione e delle politiche professionali e sanitarie (policy) di tutto il mondo.

3. Maggiore influenza per infermieri e ostetriche nella definizione delle policy sanitarie globali e nazionali, come parte di un più ampio sforzo per garantire che il personale sanitario sia maggiormente coinvolto nei processi decisionali
• Che tutte le politiche globali e nazionali in materia di salute e sanità agiscano per il riconoscimento del ruolo della professione infermieristica nel raggiungimento dei propri obiettivi e piani per lo sviluppo dell'assistenza infermieristica.
• Che tutti i piani nazionali per la realizzazione della Universal Health Coverage (copertura sanitaria universale) formulino proposte specifiche per migliorare e sviluppare il ruolo degli infermieri come professionisti della salute più vicini alla comunità.

4. Più infermieri in posizioni di leadership e maggiori opportunità di sviluppo a tutti i livelli
• Presenza in almeno il 75% delle Nazioni di un infermiere con responsabilità di governo come parte della squadra di alta direzione e gestione in materia di salute (livello ministeriale).
• Più programmi di senior leadership per infermieri.
• Creazione di una rete globale di leadership infermieristica.

5. Fornire ai responsabili politici e decisionali riferimenti per comprendere dove la professione e l’assistenza infermieristica possono avere il maggiore impatto, cosa impedisce agli infermieri di raggiungere il loro pieno potenziale e come affrontare questi ostacoli
• Attuare uno studio importante sull'impatto economico dell'assistenza infermieristica.
• Pubblicare articoli sull'influenza dell'assistenza infermieristica su riviste peer-review.
• Attivare una rete globale coordinata per la ricerca sull'assistenza infermieristica.