“Questa situazione di stallo, che ha le sue radici nello scandalo Sanitopoli venuto alla luce il 12 aprile scorso, sta mettendo in ginocchio gli operatori sanitari, soprattutto gli infermieri. Sono anni che mancato turn over, taglio dei posti letto, una popolazione infermieristica sempre più anziana, una politica dell'assistenza territoriale inesistente o sicuramente non funzionale alle esigenze ed ora anche il blocco delle assunzioni a causa dello stop concorsuale porta la qualità assistenziale negli ospedali Umbri a livelli standard veramente bassi. Il personale infermieristico è esausto, soprattutto nelle aree mediche, da orari di lavoro pesantissimi, rientri continui, straordinari, ferie ed ore accumulate. I cittadini e gli operatori hanno bisogno di risposte rapide e certe per non mettere a rischio la salute di molti e la sicurezza dei pochi infermieri quotidianamente alle prese con una realtà lavorativa indescrivibile”, dichiara Marco Erozzardi, segretario territoriale NurSind Perugia e Coordinatore Regionale NurSind Umbria, a commento di quanto sta accadendo nella Sanità Umbra.

Non sono infatti tardate le conseguenze dello scandalo che ha coinvolto i vertici sanitari dell’Azienda Ospedaliera e i vertici regionali: 50 i concorsi “congelati” dalla delibera 604 della giunta regionale. 

L'assessore alla sanità Antonio Bartolini che ha ammesso come diverse aree sanitarie siano scoperte ed in sofferenza, ha rassicurato le organizzazioni sanitarie sulla ripresa delle assunzioni a breve e che entro due settimane il gruppo di lavoro, formato dai sette esperti guidati dal professore Enrico Carloni, concluderà il testo per la trasparenza, che dovrebbe garantire il non ripetersi di episodi di corruzione emersi dal citato scandalo umbro.

 

articoli correlati:

I nomi di due infermieri tra i “raccomandati” dello scandalo Umbria. Opi Perugia il grande assente. Nessun procedimento disciplinare?

Infermieri. Ecco le intercettazioni dei concorsi truccati in Umbria. “Gli porto le domande su, se no poi come fa?”

Concorsi sanità truccati. Terremoto in Regione Umbria. Arrestati l’assessore alla Salute ed il segretario regionale Pd