Iscriviti alla newsletter

Tra Galileo ed Ugo Foscolo, uno spazio speciale per infermieri e medici nella Basilica di Santa Croce

Maria Luisa Astadi
Maria Luisa Asta
Pubblicato il: 16/07/2020 vai ai commenti

AttualitàCoronavirusCronache sanitarie

Avranno un posto speciale tra alcuni dei più illustri personaggi italiani, come Michelangelo Buonarroti, Galileo Galilei, Niccolò Machiavelli, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo, Gioacchino Rossini, medici ed infermieri, che si sono distinti per coraggio e professionalità nella Guerra al Covid-19.

Nella Basilica di Santa Croce a Firenze, un luogo unico, che collega passato e presente, ci sarà posto per medici ed infermieri; l’ annuncio è stato dato ieri mattina, 15 luglio, dall’Opera di Santa Croce con la Comunità dei Frati Minori Conventuali, il Fondo Edifici di Culto, il Comune di Firenze, la Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri e la Federazione nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche.

Nell’occasione è stato presentato anche il restauro del monumento a Florence Nightingale.

 

Oggi ricordiamo chi non c'è più e chi ha dato tanto alle nostre nobili professioni: da Florence Nightingale, la cui vita è stata ed è tuttora esempio per generazioni di infermieri; ai caduti a causa del Covid-19, Mai come in questo periodo guardare al tempo passato per farne tesoro, per costruire un futuro migliore, è un'operazione utile e necessaria”, ha sostenuto Barbara Mangiacavalli. Lo spazio scelto non è casuale, porta a uno dei drammi dell’umanità del Novecento: è il Parco della Rimembranza dove sono ricordati dieci giovani eroi della Prima Guerra mondiale.

 

 da La Nazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA