Il 3 maggio alle 20:30, presso il Teatro Binario 7 (Sala Chaplin) di Monza si terrà la serata di gala del NurSind Care Film Festival (NCFF) 2019, il primo concorso internazionale per cortometraggi sul tema del “prendersi cura”.

Il NCFF nasce con lo scopo di diffondere la cultura del “prendersi cura”, partendo dal presupposto che nessun essere umano può bastare a sé stesso ma, in un’ottica sistemica, ogni essere umano vive all’interno di un legame di interdipendenza con altri esseri umani. In altre parole, ognuno di noi non può fare a meno dell’altro.

Come recita un saggio di Thomas Merton, “nessun uomo è un’isola”.

 

Al concorso hanno partecipato un centinaio di cortometraggi provenienti da diversi paesi, ma solo 8 cortometraggi e 3 documentari hanno potuto fregiarsi della coccarda “selezione ufficiale” e saranno, quindi proiettati la sera del 3 maggio. Ecco i titoli:

 

CORTOMETRAGGI

Mara dei cormoranidi Gabriele Bròcani (8:00)

Cose dell’altro mondodi Lorenzo Di Nola (7:14)

Apri le labbradi Eleonora Ivone (8:26)

L’affittodi Antonio Miorin (7:53)

Nu more majedi Agostino Fontana (8:37)

Una poltrona per troppidi Giuseppe Lavizzari (10:00)

Per sempredi Alessio Di Cosimo (8:36)

Mi candidodi Simone Durando e Giacomo Piumatti (7:48)

DOCUMENTARI

La zonadi Paolo Maggi (9:56)

Orto sociale - curare la terra per curare sé stessidi Niccolò Bottero e Mattia Lo Bosco (5:14)

La libertà dei tuoi romiti vicolidi Diego Monfredini (9:55)

 

La serata sarà presentata dagli attori Carlotta Oggioni (diplomata all’accademia teatrale CTA di Milano, dopo importanti trascorsi recitativi e formativi oggi si occupa di management musicale e produzioni teatrali) e Massimo Barberi (diplomato attore con merito e menzione speciale presso STCV Scuola Teatrale Città di Varese, ha lavorato con il teatro Piccolo e il teatro Franco Parenti di Milano e ha recitato anche per il cinema e la televisione).

 

Durante la serata vi saranno anche tre intermezzi musicali, caratterizzati dalla bella voce di Angela Mallia (infermiera cantante, spesso impegnata in iniziative sociali), che proporrà alcuni brani di musica leggera, molto noti e in linea con il tema della kermesse cinematografica.

 

Anche il pubblico verrà coinvolto attivamente, poiché, oltre ai tre premi per ogni categoria (già decisi dalla giuria) è previsto un premio speciale del pubblico, che verrà assegnato al cortometraggio che avrà ricevuto più consenso tra gli spettatori della serata.