A luglio busta paga pesante per circa 30 infermieri assegnati alla Sala Operatoria dell’Ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno. Circa 25.000 Euro complessivamente sono stati retribuiti in qualità di arretrati, per l’indennità di turno che l’ASUR Marche area vasta 5 si era “dimenticata” di corrispondere agli infermieri.

Ad accorgersi dell’ammanco, l’attenta e vigile Dott.ssa Silvia del Conte, infermiera della S.O., nonché Dirigente Sindacale NurSind e rappresentante della RSU area vasta 5. Qualche mese prima la Dirigente Sindacale NurSind, era rimasta colpita da alcune frasi riferite dalla Coordinatrice del Blocco Operatorio in riguardo a una indennità, che probabilmente l’ASUR area vs 5, non avrebbe più corrisposto. La Dott.ssa Del Conte, entra in allarme, inizia ad approfondire e indagare sulla questione. Presto la sorprendente scoperta da parte della Dirigente Sindacale NurSind, alcuni colleghi, tra cui la stessa Dott.ssa, non aveva mai beneficiato di tale indennità pur avendone diritto, ad altri invece era regolarmente corrisposta.

L’indennità infermieristica era già stata istituita dal CNNL 1995 e praticamente riconfermata nell’attuale CCNL 2016-2018 all’art.86 comma 7 “Al personale del ruolo sanitario appartenente alle categorie B, C e D operanti su un solo turno, nelle terapie intensive e nelle sale operatorie compete un’indennità mensile, lorda di € 28,41, non cumulabile con le indennità di cui ai commi 3 e 4 ma solo con l’indennità del comma 6.”. La Dott.ssa Del Conte S., ha protestato la grave discriminazione e chiesto spiegazioni all’Area Amministrativa dell’av 5, fortunatamente ha ricevuto l’ascolto necessario e la collaborazione del Responsabile addetto agli stipendi del personale dipendente e convenzionato Dott. A. Gidiucci, che previa valutazione del caso, comprensiva delle possibili ripercussioni erariali e giudiziarie, ha disposto il pagamento delle indennità dovute nel mese di luglio, comprensive dei 5 anni di arretrati.

Il Segretario Territoriale NurSind di Ascoli Piceno Maurizio Pelosi ha dichiarato:”….questa è una bella sorpresa per i colleghi infermieri della Sala Operatoria, 1000 Euro in più in media nello stipendio di luglio. Ancora una vittoria del NurSind Ascoli Piceno, ma in particolare il ringraziamento di tutti i colleghi è per la Dirigente Sindacale NurSind, la collega Silvia Del Conte, che con determinazione e intelligenza ha perseguito l’obiettivo fino a raggiungerlo. Una conquista non da poco per i colleghi infermieri della Sala Operatoria, che dopo l’entrata in vigore del nuovo CCNL a causa della firma di tutti i sindacati, tranne che dal Sindacato delle professioni infermieristiche NurSind; hanno osservato e toccato con mano, che le buste paga non hanno avuto nessun aumento. Anzi in alcuni casi, i diritti e la retribuzione si sono ridotte di molto per tutti gli infermieri….”

La Dott.ssa Del Conte, nell’esultanza del diritto ripristinato, ha affermato di aver agito con spirito di servizio per tutti i colleghi, auspicando che gli infermieri, acquistino una sempre maggior consapevolezza della forza della categoria:” …Lottando insieme possiamo ottenere ciò che ci spetta…”.