L'inserimento del catetere endovenoso periferico viene eseguito sull'80% dei pazienti che si presentano in ospedale. 

La manovra di incannulamento può essere difficile anche se eseguita da infermieri esperti e causare alti tassi di insuccesso nei pazienti che presentano uno scarso di patrimonio vascolare per ragioni patologiche e/o iatrogene.

 L’accesso venoso difficile, Difficult Venous Access (DVA) è definito come:

una condizione clinica in cui sono previsti o necessari molteplici tentativi e/o interventi speciali per raggiungere o mantenere l’accesso venoso periferico, aumentando il discomfort e l’ansia del paziente ad ogni passaggio dell’ago, ritardando l’inizio del trattamento ed aumentando il rischio di complicanze.

L'applicazione di calore al braccio prima del cateterismo normalmente aumenta la visibilità della vena a causa della distensione venosa. In questo studio turco di Bayam e Caliskan, è stato esaminato l'uso del calore prima dell'inserimento endovenoso misurando i benefici sia per il paziente che per l'infermiere che esegue la procedura

Lo studio sperimentale in aperto di Bayam e Caliskan ha valutato gli effetti dell'applicazione di calore locale prima dell’incannulazione endovenosa nei pazienti sottoposti a chemioterapia. 

Il campione intenzionale di 80 partecipanti, comprendeva un gruppo interventistico di 40 pazienti che ricevevano l'applicazione di calore umido ed un gruppo di controllo di 40 che ricevevano cure standard

 

I risultati

Ai pazienti del gruppo di intervento è stato applicato calore per 10 minuti a 52 ° C prima del cateterismo. I risultati hanno dimostrato che questa procedura ha migliorato la visibilità della vena, a causa della vasodilatazione ed ha permesso l’inserimento del catetere venoso periferico al primo tentativo.

Sebbene non vi sia stato alcuno o piccolo cambiamento tra i due gruppi nei punteggi del dolore o nella soddisfazione prima e dopo il posizionamento del catetere, c'è stata una leggera riduzione dell'ansia nel gruppo di intervento. Gli autori hanno anche scoperto che il tempo necessario all'inserimento corretto si è notevolmente risotto con l'applicazione del calore.

 

da: 

Application of heat prior to intravenous catheter insertion to improve comfort and safety for patients requires further research

BMJ journal

EBN