La vicenda risale allo scorso maggio quando nel locale della sala operatoria dell’ospedale “F.Spaziani” dov’è posizionata l’apparecchiatura Tissue Filling System Easy si è verificata un’improvvisa fuoriuscita della formaldeide mentre l’apparecchio stava riempiendo un contenitore contenente pezzo anatomico.

Due infermieri sono rimasti intossicati e si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

Giovanni Petrucci, segretario territoriale NurSind Frosinone, aveva chiesto alla Direzione sanitaria di fare luce su quanto accaduto e di provvedere all’installazione di una nuova apparecchiatura.

Qualche giorno fa, è pervenuta alla nostra Redazione la replica della Kaltek, l’azienda costruttrice della Tissue Filling System Easy, l’apparecchio che permette il riempimento dei contenitori istologici con formaldeide senza che l’operatore sia sottoposto ad esalazioni o contatto con il fissativo per pezzi anatomici di medie dimensioni.

La Kaltek ci tiene a sottolineare come l’accaduto non sia stato frutto del malfunzionamento del macchinario, che non è da escludere l’errore umano e che le indagini sono ancora in corso.

Intanto due settimane fa, secondo fonte NurSind Frosinone, lo stesso incidente si è ripetuto nell’ospedale di Cassino, e tutta la documentazione relativa ai due incidenti è nelle mani dei Nas e della Procura delle Repubblica a tutela degli operatori sanitari.

Saranno le autorità giudiziarie ad individuare le eventuali responsabilità.